Sensazioni

Tag

 

Può accadere che un malessere contribuisca ad estraniarci dalla realtà e, in certi casi, questo distacco non ci dispiace affatto perchè, sortendo quasi un effetto ottenebrante ci dona un’atmosfera di estraneità da ciò che ci circonda. D’altro canto però, il trovarci così vicino ad una sorta di incoscienza, ci dà anche un senso di indefinibile timore dal quale, a tratti, vorremmo fuggire perchè sfiora la paura.

Annunci

Poesia

Tag

3d2fb-donna103

AFFOGARE

Affogare nel tuo

Seno di piuma.

Dormire nel

Fondo dei tuoi occhi di luce.

Gioire fra le tue braccia calde.

Bere il dolce veleno

Delle tue labbra.

E poi….poi morire

Mordendoti il sesso.

Non accadrà mai.

Sei nata da un

Mio sguardo in inverno.

Il primo sole

Scioglierà l’incanto.

Poi

Avrò tempo per piangere.

Pensiero

Tag

Spesso proprio per il timore di riuscire a compierla, la ricerca di una fuga resta perennemente in embrione.

Aforisma

Tag

Non sempre distanze immense separano ciò che è da ciò che sembra.

Sensazioni

Tag

Afferrare un lembo di spiraglio e riuscire a dilatarlo al punto di trasformarlo in un varco dal quale poter finalmente emergere da tutto, lasciando al buio le paure e le sue cause, pur sapendo che anche la fuga meglio riuscita, non può essere altro che provvisoria, è la nostra unica, vera speranza.

Sensazioni

Tag

Non è raro che saltuariamente, il desiderio di un qualsiasi mutamento si affacci alla mente dandoci velati e assurdi sensi di colpa.

Pensiero

Tag

Due fari ipnotizzanti mi attiravano verso il Nirvana sconosciuto poi di colpo ho capito che era solo la morte e ho sterzato.

Sensazioni

Tag

In questo mondo di insensibilità ci accade che, avvolti da un alone di indifferenza e di disinteresse generalizzati, ci sentiamo pervadere da una sensazione di invulnerabilità confortevole anche se illusoria.

Poesia

Tag

76c5e-passione1

CALORE

Giunti metallici

Mi legano all’erba

Di un anno trascorso.

Sento ancora il

Tuo polline che gioca

Sulla mia pelle.

Calore  calore  calore.

Un alito di vento

Sposta il velo che

Ti copre

E il mio sguardo

Ti bacia profondo

Sento odore di terra bagnata

Sapore di saliva

E i grilli cantare.

È la porta dell’estate

Che si apre

Ancora una volta.

Se la giostra un dì

Si fermerà

Noi non scenderemo.

Ci nasconderemo insieme

Nel cavallo di legno

E

Non vedremo più

Il tempo passare.

Concatenazione

Tag

Se due treni viaggiano sullo stesso binario ma in senso opposto, al fine di evitare uno scontro non vi sono che le seguenti tre possibilità: si fermano entrambi, uno di essi o ambedue fanno marcia indietro, uno deraglia lasciando libero il binario all’altro. Quest’ultima possibilità è senz’altro la migliore perchè solo in questo caso un convoglio è in grado di andare avanti.
Ma e se poi il treno superstite stava tornando indietro?