Sensazioni

Tag

Roteare miriadi di vocaboli attorno ad un perno inconsistente per ritrovarsi con la bocca piena di vuote parole e mentre dentro tutto vuole scoppiare chiedersi perchè? Dentro qualcosa risponde ch’è tutto inutile. Per qualche ora si resta in pace.

Annunci

Pensiero

Tag

Una situazione cristallizzata, senza possibilità di mutamenti è tale se tale si vuole che sia ma accade a volte che venga imposta da altri e allora è ugualmente tale se tale si vuole che sia , ma a volerlo non siamo più noi; o è solo un alibi?

Pensiero

Tag

Una disintegrazione mentale improvvisa, mille deflagrazioni invisibili e quindi un nebuloso costrutto senza centro solare che fatica a trovare la propria geometria creatrice strutturandosi autonomamente per ricostruire un nucleo.
Miriadi di ramificazioni si intersecano in un lampo breve: è nato un pensiero.

Aforisma

Tag

Principio, fine, senza niente in mezzo.

Sensazioni

Tag

Un sorriso dolce e sincero, senza sottofondi nè allusioni, mi ha riportato a non so quale rimembranza. Forse a quei piccoli giochi infantili, fatti di smorfie e timidi accenni spontanei e senza ipocrisie, ma pregni di un timore strano perchè nuovo e perciò denso di promesse destinate ad essere spietatamente distrutte dal tempo.

Poesia

Tag

PERCHÉ MI SEI LONTANA
Forse non ti do ciò che è giusto
Ma ti amo
Perché mi sei lontana?
Forse non dimostro ciò che provo
Ma ti amo
Perché mi sei lontana?
Forse non mi hai avuto veramente
Ma ti amo
Perché mi sei lontana?
Forse non ho mai sacrificato nulla
Ma ti amo
Perché mi sei lontana?
Forse senza di te nulla ha importanza
E ti amo
Perché ti sono lontano?

Pensiero

Tag

La mia convinzione personale è che gli arbitri della nostra esistenza siamo noi e noi soli. Credo anche che le scelte obbligate o le costrizioni rientrino in quell’arco tanto immutabile quanto ineluttabile impostoci dalla nostra essenza interiore, anche quand’essa fosse in via di formazione o a volte proprio per questo.

Introspezione

Tag

2465b-maschera15

Un diario è e deve necessariamente restare intimistico e pertanto permeato di assalti e fughe egocentriche per il fatto incontrovertibile che l’egocentrismo è insito in noi e per quanto possa venire mascherato, mimetizzato, celato agli altri, soffocato, combattuto, ridimensionato, spesso uno sfuggevole sguardo allo specchio è sufficiente a che si riveli prepotentemente, più indomito e invitto che mai. E il diario? Il diario altri non è che un condensato del nostro egocentrismo trasposto sulla carta perché in parte rappresenta ciò che desidereremmo e totalmente ciò che ci illudiamo di essere. Però scriverlo è capirlo, condannarne l’essenza e perciò combatterla o darne un’ipocrita e recondita giustificazione? A questo punto potrei scrivere all’infinito ma solo per mordermi la coda.

 

Pensiero

Tag

La morte: questa incredibile e assurda amica nemica che ci segue, ci accompagna e ci precede con affettuosa e costante crudeltà, lasciandosi amare e odiare, temere e desiderare nell’attesa dell’ultimo abbraccio.

Sogno

Tag

Il tempo è la costante che decisamente predomina nei miei sogni di questo periodo. Nella grande, disadorna cucina col soffitto di travi d’una cadente cascina, una vecchia, con una scopa di saggina e un secchio di rame consunti, raccatta cocci di porcellana sparsi per terra.
Ma l’apparenza non mi inganna: i cocci sono pezzi di tempo.