Tag

LIMITE
Un cerchio rosso

si è aperto

e i dischi d’oro

continuano a cadere

tintinnando

sul tappeto

d’alabastro.

Un raggio pieno

di pulviscolo nitido

spande la luce

della boccia fluorescente.

Gli occhi circoncentrici

restano immobili

fissando

dall’alto della cupola

l’agonia del criceto.

La colonna centrale

è spezzata.

Le altre non esistono.

Lontano

un prato verde

attende

tramonti impossibili.

E noi

parliamo di stipendio.

Annunci