Tag

LA MORTE RISCALDA?

Mi attendi
Sul molo delle virtù romantiche.
Non giungerò mai.
L’acqua senza sale
Divora
Le travi della zattera.
Conosco la tua solitudine.
È segnata
Sul selciato dei miei passi.
C’è un cancro
Nell’occhio del ciclone.
È la nostra caduta.
Da parte mia
Senza spasimi apparenti.
Il diaframma
Di universi isolati
Impedisce la fusione.
Il pulviscolo di rose
Sfiora
L’obelisco immobile.
Ti guardo
Sempre più sconfitta
Senza riuscire
Ad afferrarti.
Quanto male
Hai saputo farti
Per un giorno d’amore!
Brevi distrazioni
Durante la prigionia
Senza che il recinto
Si apra comunque.
Dell’ultimo romanzo
Ho scritto solo
La parola fine
Ma tu non vuoi
Leggerlo.
Ti tendo la mano.
Il dio dei bambini
Torna spesso
In vecchiaia.
Sei morta bambina.
Coprendo la pelle
Di pelle cadavere
Sento meno freddo.
La morte riscalda?

Annunci