ALI

Hai preso la mia mano

L’hai amata

senza

conoscerla ancora

e continui ad amarla

sicura

che sia la stessa di allora

ma non senti

le carezze

che ti faccio ogni giorno.

Non temere

non è certo una colpa

il non udire il ladro

che giunge di notte

se lo si sta sognando

da tanti anni

e mai è mancato nulla.

Con l’arte di un chirurgo

ti ho tolto la vita

vi ho messo la mia

ed ora è fatica

respirare per due.

Ma quando la stanchezza

mi fa assopire

solo io so

di avere le ali

ove nascondere il capo.

 

Annunci